+39 349 130 5356

Cristina

Ed eccomi a fare il bilancio di due mesi trascorsi a Bhavitha home: quella casa che risponde alle esigenze di ragazzi bisognosi di un supporto economico e spesso anche morale, offrendo un clima familiare che sostituisce quello di origine, spesso oppressivo e disagiante.

Prima di partire mi sono promessa di non aspettarmi qualcosa in particolare.
E adesso, col senno del poi, mi sono detta di aver fatto bene.

Così, tutto è arrivato.

Accoglienza stupenda dei ragazzi con balletti e musica per introdurre una nuova sister nella loro famiglia.

L’affetto dei piccoli e la curiosità dei grandi mi hanno accompagnato in questo cammino.

Nonostante le iniziali difficoltà, legate al timore di commettere errori, mi impedissero di essere me stessa, son comunque riuscita ad instaurare un bel rapporto con tutti loro.

Seguivo i miei tempi per sciogliere e scremare le mie preoccupazioni e nel frattempo il mio ottimismo mi diceva che tutto era importante e meraviglioso. E in effetti lo era per davvero.

Il primo mese è passato all’insegna della comprensione di quel nuovo contesto culturale. Ma una cultura non la si comprende mai fino in fondo se non la si vive a pieno.

Il disagio però non era legato tanto alla cultura, quanto alla capacità di leggere la mentalità, assolutamente giustificata, che dettava le regole e i costumi a Bhavitha.
Tutto aveva una ragione, ma io non ero capace di comprenderla.
Il giorno poi è arrivato, quello della fine dell’esperienza, quando altri occhi si sono aperti sulla mia fronte.

In quel momento ho iniziato a riflettere su tutto il tempo trascorso lì; e tutto è diventato più nitido.
Mi succede sempre così alla fine, quando mi do più tempo per riflettere, quando mi osservo dall’esterno.

Posso dire che questa è stata l’esperienza più bella che io abbia mai fatto nei miei 27 anni di vita. Tutto è stato meraviglioso, tutto magico: i sorrisi dei ragazzi, il momento dei compiti, giocare con loro, le feste, i balli, gioire delle loro gioie e soddisfazioni, il cibo piccante, mangiare con le mani, camminare a piedi nudi.

Leggere le loro storie e osservarli nel quotidiano spesso mi faceva sentire piccola come un uccello.

Quante difficoltà hanno superato a testa alta e con vigore.

Spesso si pensa che facendo volontariato si porta qualcosa all’altro. Si è vero, io a loro ho dato la mia presenza, ma quanto hanno dato loro a me? Chi vive, o ha vissuto, un’esperienza del genere lo sa bene cosa pesa di più sul piatto della bilancia.

L’amore che loro mi hanno dato e il contributo che loro hanno dato alla mia crescita personale è di gran lunga superiore a quanto io abbia potuto fare.

Gli educatori poi, sono persone straordinarie.

Da anni portano avanti gli ideali di una vera famiglia e di una vera casa, non quella del “mulino bianco”, sicuro, bensì quella dei sogni realizzabili, di quelli che diventano realtà.

Ed io ci credo con loro.

Per questo so che ritornerò dai miei fratellini. Vederli crescere sereni mi riempie di gioia.

Leggi le Nostre Storie!

 		
Non sapevo niente di quello che mi aspettava. ....

Read More

Ed eccomi a fare il bilancio di due mesi trascorsi a Bhavitha Home....

Read More

“Nothing happen sister”, “ come and play sister”, “see sister”...

Read More

Valentina
Valentina
Forse è proprio vero che capisci il senso reale dell’esperienza quando questa finisce...

Read More

Gaia
Gaia
Sono Gaia Favaretti, nata  a Padova nel 1981. Sono Presidente di Mancikalalu onlus ...

Read More

Alessandro
Alessandro
Sono Alessandro Monteleone, nato nel 1985 a Padova e dal 2007 sono il segretario di Mancikalalu onlus ...

Read More

Tania
Tania
Sono Tania e sono la vicepresidente di Mancikalalu onlus ...

Read More

Laura
Laura
Mi chiamo Laura Zago, sono nata a Padova nel 1977 ...

Read More

Simone
Simone
Sono Simone Faggionato, nato nel 1984 ...

Read More

Chiara
Chiara
Sono Chiara Gaja Ferrari, nata a Padova nel 1981 ...

Read More

Andrea
Andrea
Brevi impressioni su Bhavitha ...

Read More

Sofia
Sofia
È giunto il momento di partire, l’ultima sera con i ragazzi di Bhavitha House ...

Read More

Bayush
Bayush
Capisci quando è il tempo di andare via, quando cominci a rimetterti i calzini ai piedi e smetti di sentire il contatto con la terra, capisci che ...

Read More

Massimo
Massimo
Tutto ciò, si è sciolto come neve al sole dopo pochissime ore di permanenza a Bhavitha ...

Read More

Matteo
Matteo
Non mi è mai stato facile, descrivere le importanti esperienze vissute nella mia vita, figuratevi scriverle nero su bianco...

Read More

Maddalena
Maddalena
Quest’estate finalmente sono riuscita ad andare in India...

Read More

Simone
Simone
Ciao sono Simone, quest’estate ho avuto il piacere di trascorrere qualche giorno a Bhavitha house...

Read More

Angelica
Angelica
Tata (ciao) a tutti! Sono Angelica, una ragazza di 24 anni che...

Read More

Sara
Sara
Mi chiamo Sara, ho 21 anni e il 7 Ottobre sono atterrata nel paese che da davvero tanti anni sognavo di vedere…

Read More

Francesca e Sandro
Francesca e Sandro
Non siamo digiuni di esperienza di volontariato con bambini di strada in India...

Read More

Condividi con i tuoi amici!Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
COPYRIGHT © 2016 MANCIKALALU ONLUS ALL RIGHTS RESERVED | MADE WITH ❤ BY remediosfavaretti.it
Make a Donation
Paybal button